Stalking, arrestato tre volte in quattro giorni

È innamorato pazzo di una ragazza che ha visto una volta sola, con la
quale non ha mai parlato e di cui non conosce nemmeno il nome

È innamorato pazzo di una ragazza che ha visto una volta sola, con la quale non ha mai parlato e di cui non conosce nemmeno il nome, lo hanno arrestato due volte in pochi giorni per stalking e ciò nonostante, continua a presentarsi a casa sua. Fino ad arrivare al terzo arresto in quattro giorni.
La scintilla fatale è scoccata lo scorso dicembre, quando il giovane bergamasco è stato invitato a una cena aziendale. E lì ha visto la figlia 22enne di quello che all’epoca era il suo datore di lavoro, innamorandosi all’istante e perdutamente. Lui non le ha mai rivolto la parola, allora ha cercato di convincere il padre di lei. Ma visto che non c’è stato verso, ha continuato a presentarsi all’azienda e alla casa di Fara Olivana.
Un ordine di allontanamento emesso dal giudice non ha sortito effetti. Fino a quando, domenica scorsa, il giovane è stato arrestato per stalking. Scarcerato il giorno dopo, è tornato davanti alla casa della ragazza. Ed è stato arrestato di nuovo. Trascorse in carcere 48 ore, è tornato in libertà solo per riprendere il suo appostamento. Ai carabinieri che lo hanno ammanettato per la terza volta ha spiegato: «Volevo solo scusarmi».
Ora è di nuovo in carcere, e quando sarà rilasciato ha ricevuto il divieto di dimora in tutta la provincia di Bergamo con la speranza che la cella gli abbia placato gli ardenti spiriti.