La stampa americana: "Un'assoluzione piena"

L'America ha tirato un sospiro di sollievo: Amanda Knox è stata assolta per non aver commesso il fatto

L'America che è stata tutto il giorno con il fiato sospeso ora ha tirato un sospiro di sollievo: Amanda Knox è stata assolta. La ragazza di Seattle arrestata per l'omicidio di Meredith Kercher e detenuta per 4 anni anni a Perugia non ha commesso il fatto. La notizia è rimbalzata immediatamente su tutti i siti e le tv inglesi e d'Oltreoceano. Pochi secondi dopo la sentenza, in diretta su tutte le tv di notizie via cavo, sono apparsi i banner delle "breaking news" in sui siti di tutti i maggiori quotidiani: dal New York Times, al Wall Street Journal, passando per Boston Globe, Miami Herald e Los Angeles Times. Copertura capillare sui giornali di Seattle, città natale della giovane assolta, dove anche le emittenti locali erano in diretta. I due principali organi d’informazione locali, il Seattle Times e il Post Intelligencer, dicono semplicemente in aperture con una grande fotografia di Amanda "Knox acquitted" e "Amanda Knox acquitted": assolta. Proprio sull’assoluzione per non aver commesso il fatto ha insistito Fox News sottolineando nella diretta da Perugia dell’inviata Amy Kellogg: "Ce lo si aspettava che venisse assolta. Ma va notato che è stata assolta per non aver commesso il fatto, non per insufficienza di prove". L’inviato Matthew Chance su Cnn ha parlato di "scene incredibili dal punto di vista emotivo in aula, non ho mai visto niente di simile". E Jeffrey Toobin, analista legale sempre di Cnn, ha chiosato: "Qualunque tribunale americano avrebbe raggiunto la stessa conclusione. Un verdetto giusto".