La stampante senza inchiostro piccola come una carta di credito

Tra le novità del settore printing ci sono modelli economici, ultraveloci e multifunzioni

da Milano

Le stampanti sono probabilmente la periferica per Pc più diffusa. Eppure se c’è un appunto che si può muovere al mondo delle stampanti per ufficio o per casa è quello di essere un po’ monolitico, fermo all’antica bipartizione tra stampanti laser (per ufficio) e a getto d'inchiostro (per casa). Almeno fino a poco tempo fa, perché proprio negli ultimi tempi sembra che una spinta innovativa abbia colpito il settore delle stampanti.
Una rivoluzione interessante è rappresentata da Zink (www.zink.com). Si tratta di una piccola stampante portatile. Ha le dimensioni di una carta di credito e può essere facilmente infilata in un taschino e usata solo quando serve, magari quanto si scatta una foto con il telefonino. Però la sua vera particolarità è che non ha bisogno di inchiostro, Zink è infatti l’abbreviazione di «Zero ink». Può essere collegata a dei prodotti, come ad esempio il cellulare o il pc direttamente via porta USB o grazie alla connettività bluetooth, ma è compatibile pure con le fotocamere Pictbridge. Stampa su risme di fogli di 2x3 pollici acquistabili separatamente. Dovrebbe essere disponibile verso fine anno ad un prezzo non ancora ufficializzato, ma che potrebbe attestarsi sui 99 dollari.
Tra le novità nel settore delle stampanti da tavolo le nuove Aficio G7500 e GX 5050N di Ricoh dotate del sistema GelSprinter. Rappresentano un nuovo concetto di stampante che si basa sul gel come prodotto di consumo e che cambia radicalmente gli standard della stampa a colori. Il gel è infatti in grado di coniugare la stampa ad altissima qualità e la velocità delle macchine laser con i costi contenuti di stampa e di gestione complessiva delle inkjet.
L’altissimo potenziale del gel sta nel fatto che si asciuga istantaneamente al contatto con la carta, senza sbavature, producendo testi e immagini sempre perfetti e resistenti alla luce. La tecnologia GelSprinterT utilizza una testina di stampa di grandi dimensioni che richiede un minor numero di passaggi per ogni foglio e, per questo motivo, la velocità di stampa di Aficio G7500 arriva a ben 20 pagine al minuto sia in bianco e nero che a colori. Il tempo di preriscaldamento è inferiore a 38 secondi e il tempo di prima stampa è di soli 6,5 secondi per le pagine in bianco e nero e di 9 secondi per quelle a colori. Molto apprezzabile la riduzione concreta di tutti i costi di gestione. La modalità di stampa Risparmio Colore (Level Color) rende il costo di queste stampe praticamente identico a quello della produzione in bianco e nero: con questa tecnologia, i testi in nero vengono stampati con la normale quantità di gel, mentre per immagini e grafica si utilizza solo la metà di quello a colori. I prezzi sono di 330 euro circa per il modello GX 5050N e quasi il doppio per la versione G7500.
Anche il settore delle stampanti laser sta conoscendo delle interessanti novità. Se fino a poco tempo fa erano relegate in ufficio sia per le dimensioni poco adeguate alla scrivania di casa che per i costi del materiale consumo, ora il panorama sta cambiando grazie alla nuova CLP300 di Samsung, di fatto la più piccola stampante a colori del mondo coi suoi 390 millimetri di profondità, 344 di larghezza e 256 di altezza.
Ingombra come una stampante a getto di inchiostro o poco più grazie all’innovativa tecnologia Tone Bottle, che prevede l’uso di 4 mini-toner: giallo, ciano, magenta e nero, facilmente installabili e molto meno ingombranti di quelli tradizionali. Costa circa 240 euro: i toner a colori costano circa 40 euro, 47 quello nero.