Stampavano falsi biglietti Atac

Le Fiamme gialle hanno scoperto alla periferia di Anagni una stamperia clandestina che produceva migliaia i biglietti falsi dell’Atac. I militari, dopo lunghe indagini, all’alba di ieri hanno fatto irruzione in un grosso capannone, alla periferia di Anagni nel quale hanno scoperto un impianto in funzione costituito da un personal computer che azionava, a sua volta, quattro speciali stampanti termiche, dalle quali fuoriuscivano, a ritmo accelerato, strisciate di biglietti dell’azienda di trasporti pubblici romana con dati completamente contraffatti pronti alla commercializzazione sul mercato romano, per un totale di circa 53mila biglietti, dal valore di 53mila euro. I tagliandi venivano verosimilmente prodotti su commissione di persone operanti a Roma.