Standard & Poor’s conferma il rating «BBB» alla Regione

Standard & Poor’s conferma il rating di lungo termine BBB della Regione Lazio, a seguito della decisione del Governo di sbloccare il pagamento di importanti trasferimenti verso la regione. Questo, insieme con il completamento del rimborso anticipato delle operazioni di cartolarizzazione, finanziato attraverso il mutuo dallo Stato, sono in linea con le attese da S&P al momento della rimozione dal Credit Watch negativo lo scorso 11 giugno.
Il rating BBB del Lazio riflette il supporto finanziario e tecnico dello Stato verso questa Regione che è il secondo contributore al prodotto interno lordo nazionale. Il rating è sostenuto inoltre dall’impegno dell’esecutivo regionale nell’adottare tutte le misure necessarie alla riduzione strutturale del disavanzo sanitario, sotto la ferrea supervisione dello Stato.
A limitare il rating sono tuttavia gli ancora alti livelli del disavanzo sanitario e le importanti sfide che la Regione Lazio sta affrontando per ristrutturazione del settore.
Qualche giorno fa, il 29 settembre scorso, invece, FitchRatings aveva ridotto il rating di lungo termine della Regione ad «A-» da «A», mantenendo rating watch negativo. Fitch, comunque, potrebbe rimuovere il rating watch negativo entro i prossimi 3-5 mesi, a condizione che le tensioni di liquidità si attenuino, come sta avvenendo in questi giorni. Tra i rischi il rating considera «i debiti fuori bilancio derivanti dai settori del trasporto pubblico locale e dell’edilizia residenziale pubblica».