Stangata per Josè Mourinho: 3 turni e 40mila euro di multa

L'allenatore dell'Inter sanzionato pesantemente dal giudice sportvio
dopo il gesto delle "manette" mimato davanti alle telecamere durante Inter-Sampdoria. Due turni a Cambiasso e Muntari, uno a Cordoba e Samuel. Sospeso anche Oriali

Milano - Le manette mimate alle telecamere costano care. Tre giornate di squalifica e 40mila euro di multa. Tanto dovrà pagare José Mourinho dopo la scenata in favore di operatori televisivi nell'anticipo di sabato sera tra Inter e Sampdoria. Il giudice sportivo della Lega Calcio ha squalificato per tre turni l’allenatore dell’Inter, infliggendogli anche una maximulta: "Per aver contestato le decisioni arbitrali con atteggiamenti plateali". Nella "sentenza" viene citata anche la pesante contestazione rivolta all'arbitro Tagliavento nel tunnel all'intervallo. "Per avere inoltre, nell’intervallo, nel sottopassaggio che adduce agli spogliatoi, rivolto all’arbitro e agli assistenti espressioni ingiuriose". Ma Mourinho assicura: "Un gesto male interpretato".

La replica di Mou "Un gesto male interpretato", avrebbe spiegato Mourinho al suo portavoce, Eladio Parames, sulla manette mostrate alla telecamera e al pubblico durante Inter-Samp e la conseguente squalifica di tre giornate inflittagli dal giudice sportivo. "Non aveva nulla a che vedere con l’arbitro - ha raccontato il portavoce all’Ansa - Voleva dire una cosa diversa: 'Potete anche portarmi via, arrestarmi, ma tanto la mia squadra è forte e vince lo stesso, anche se giochiamo in nove'".

Punizioni per la rissa Oltre alla squalifica di tre turni per Mourinho arrivano le sanzioni anche per i giocatori nerazzurri. Due giornate di stop per Esteban Cambiasso e Sulley Muntari. Il centrocampista argentino, durante l’intervallo, nel sottopassaggio che conduce adduce agli spogliatoi ha tentato di colpire con un pugno Padalino della Sampdoria. Il ghanese, invece, al 35' del primo tempo, uscendo dal terreno di gioco per la sostituzione, ha rivolto ripetutamente un’espressione ingiuriosa agli ufficiali di gara.

Le altre sanzioni Il giudice, tra le sanzioni decise per il convulso Inter-Sampdoria e gli altri incontri del 25esimo turno del campionato di Serie A, ha inibito fino al prossimo 8 marzo il dirigente interista Gabriele Oriali infliggendogli una multa di 10mila euro. I difensori interisti espulsi nel match con la Samp, Walter Samuel e Ivan Ramiro Cordoba, hanno ricevuto squalifiche di una giornata, mentre l’Inter è stata sanzionata con 25mila euro di multa per intemperanze e cori ingiuriosi dei tifosi ad indirizzo di "organi federali" e arbitro.