Stangata sugli studenti: 510 euro per un letto

Battuta Roma, Milano ha gli affitti più alti: 28% in più della media

Sono il 22 per cento degli iscritti alle università milanesi. Il popolo dei fuori sede conta oltre 52mila studenti che alla spesa minima per retta, libri, abbonamento ai mezzi pubblici deve aggiungerci l'affitto. E Milano purtroppo riconferma anno dopo anno un record negativo per chi sceglie di lasciare un'altra regione o arriva dall'estero casa per studiare in atenei in cima alle classifiche come la Bocconi o il Politecnico. Il capoluogo lombardo guida la top ten delle città con gli affitti più cari per gli universitari, batte anche Roma. Per una stanza singola si spendono in media 510 euro, il 28% in più rispetto alla media nazionale, e non si risparmia moltissimo stringendosi in una doppia: 345 euro al mese. Così è. L'Ufficio Studi di Immobiliare.it ha condotto un'indagine sul mercato della locazione per gli universitari: dall'analisi dell'offerta di stanze nelle 14 città italiane con la maggior presenza di studenti fuori sede, i prezzi medi richiesti ad agosto 2016 sono cresciuti a livello nazionale del 4% per le stanze singole e del 2% per i posti letto in doppia: si dovranno spendere, in media, 400 euro per una stanza singola e 280 per un posto letto in doppia. La seconda in classifica è Roma, terza Firenze dove almeno c'è un calo.