Stanlio e Ollio sprovvedute matricole a Oxford

Stanlio e Ollio piombano al momento giusto all’agenzia di collocamento, come, guarda caso, diciotto anni più tardi in A qualcuno piace caldo faranno Tony Curtis e Jack Lemmon, pronti a trasformarsi in orchestrali donne. Una signora della buona borghesia, nel divertentissimo Noi siamo le colonne del 1940, il terzo dvd in vendita da domani con Il Giornale, sta disperatamente cercando una cameriera e un maggiordomo per la gran cena della stessa sera. Ollio prende l’occasione al balzo e, vestito il perplesso Stanlio, con gonna, parrucca bionda e il nome di Agnese, suona alla villa che attende fior di ospiti. Dopo la laboriosa disposizione dei posti elaborata da Ollio, Agnese riceve dal padrone di casa uno strano ordine: «Servi l’insalata e le uova in camicia». Alla direttiva, eseguita fin troppo alla lettera, seguono lo svenimento della signora e le fucilate del furibondo marito verso coppia di improvvisati domestici, ormai in fuga precipitosa.
Trovato un impiego da spazzini, Stanlio e Ollio sventano involontariamente una rapina, grazie a una buccia di banana lasciata cadere davanti alla banca. La ricompensa è una doppia borsa di studio a Oxford, dove le due sprovvedute matricole sono subito prese di mira dagli studenti anziani. Primo pedaggio una gita interminabile nel labirinto che fronteggia l’università. Con spavento supplementare dei buontemponi con regolamentare lenzuolo da fantasma.
E la burla tocca il suo vertice quando i due fresconi sono alloggiati nell’appartamento del rettore, temporaneamente assente e, ovviamente ignaro della bravata. Chiarito l’equivoco, con espulsione degli esagerati goliardi, Stanlio colpito alla testa da una finestra difettosa, recupera la memoria e riprende le antiche sembianze di Lord Paddington, il più illustre frequentatore dell’ateneo, che, non riconoscendo il povero Ollio, prima lo caccia poi, mosso da compassione, lo promuove valletto personale, in attesa di incontrarsi con Einstein per ridiscutere la teoria della relatività. Finché la stessa finestra, con un salutare fendente sulla testa del transitorio genio, farà ritrovare a Ollio l’inseparabile amico.
Come sempre il dvd, in vendita a 7.90 euro, più il prezzo del Giornale, offre una versione in inglese e le scene più esilaranti, prima tra tutte quella in cui l’esterrefatto Stanlio giocherellando con le mani, ne trova una terza.