La stanza di Mario Cervi

La persecuzione dei magistrati alla quale è sottoposto Berlusconi (ma anche quella dei suoi predecessori anticomunisti), fu predisposta con la riconosciuta, intelligente e stalinista preveggenza da Palmiro Togliatti che, nel primo governo De Gasperi, consapevole della forza dei processi politici in Urss, pretese il ministero della Giustizia. Egli mise a capo della commissione per il loro reclutameno il sen. comunista Malacugini e da allora tale incarico è stato sempre appannaggio della sinistra. Racconta un mio amico che a Finocchio, frazione di Roma, esisteva un collegio di studenti universitari iscritti a Giurisprudenza totalmente a spese del Partito Comunista Italiano, studenti che quasi all’unanimità vincevano i concorsi ed entravano in Magistratura. E come a Finocchio, certamente succedeva in altre parti d’Italia. Questi magistrati però, oltre a perseguire gli avversari politici, graziano miracolosamente i loro amici, autori di reati ben più gravi di quelli di cui è accusato Berlusconi. Non sarebbe interessante fare una ricerca su Finocchio?

Monte San Giovanni Campano (Frosinone)