La «stanza più amata dagli italiani» ora diventa una spa

Anche le idee e soluzioni per l’Arredobagno, sono protagoniste di quest’edizione di Cersaie. I produttori italiani e internazionali di arredi per il bagno, presentano le nuove proposte nell'appuntamento annuale del settore per quella che sembra essere diventata «la stanza più amata dagli italiani». Anche in questo settore, così vicino alla nostra cultura di casa e che si nutre e a piene mani della tradizione, l’Italia è indiscusso leader mondiale. A Bologna si assiterà al ritorno del bagno protagonista principale della casa italiana, in un connubio di tecnologia e semplicità, versatilità e originalità, all’insegna del wellness. Soluzioni per tutti i gusti e tasche grazie alla modularità delle installazioni e degli accessori. Per Gianluca Marvelli presidente Assobagno, che riunisce 140 aziende del Made in Italy associate a Federlegno Arredo, «Il bagno non è più camera di servizio, ma grazie alla continua attenzione riservata dai clienti e alle s nuove soluzioni proposte dalle aziende produttrici che premiano la modularità e la componibilità, sta quasi soppiantando la cucina nel cuore delle famiglie italiane. Questo perché è anche il luogo dove realmente si stacca la spina, prendendosi cura di sé stessi e dove si radunano tutti i comfort proposti dalle nostre aziende, che ormai sono alla portata di tutti». Spazio ai colori accesi, prima confinati ad altri ambienti, e anche forti o laccati e una lista pressoché infinita d’accessori, tradizionali o innovativi, come l’idromassaggio in vasca e anche in cabina doccia, o quelli più originali come la filodiffusione. «Da segnalare il grande ritorno - continua il presidente - della vasca che già fa parte della nostra tradizione e che è protagonista dei desideri della famiglia, a volte giungendo a soluzioni un po’ estreme» confessa. Sono tante al Cersaie, infatti,le vasche di design poste al centro delle stanze e bagni sempre più open space che arrivano a confondersi con la stanza da letto. Rimangono comunque le buone abitudini risparmiate alle mode per stessa ammissione di Marvelli : «Al di là delle tendenze continuano ad essere richiestissimi gli accessori per l’igiene», dai nostri bagni per ora non sparirà il bidet.