Una star contro il sistema

Arriva giovedì per una unica e molto attesa data italiana Pink, una delle star più quotate del pop americano. Al pari di Christina Aguilera e Britney Spears, Pink ha conquistato con facilità le classifiche di mezzo mondo con le sue canzoni, ma a differenza delle due concorrenti appena citate, lei si dipinge una personalità da anti-star che va contro le mode e contro i cliché dello star system.
Alecia Beth Moore (questo il vero nome della star) ha personalità da vendere, vorrebbe e sarebbe perfetta nel ricoprire anche nel ruolo della punk-girl, scontrosa, eccessiva e trasgressiva. É diventata molto celebre per i suoi videoclip che prendono in giro le star di Hollywood e il loro stile di vita troppo lussuoso.
L'esempio del 2006 è quello di Stupid Girl, dove Pink si traveste da Paris Hilton, Pamela Anderson e Britney Spears schernendole in maniera abbastanza diretta.
La musica di Pink è comunque un buon pop da classifica, ma la bellezza dello spettacolo di giovedì al Mazda Palace (dalle 21, ingresso 28 euro) sarà soprattutto dovuto allo show in sé tra ballerini e scenografie eccessive e pacchiane in pieno stile hollywoodiano; un controsenso, ma di questo vive il pop ai nostri giorni.