Starbucks vince in Cina

Vittoria in Cina per Starbucks. Un giudice del tribunale di Shanghai ha infatti sentenziato che una compagnia locale, la Xingbake Coffee, aveva violato i diritti di proprietà intellettuale che proteggono il marchio del colosso statunitense delle caffetterie. In cinese Xingbake Coffee significa esattamente Starbucks e il marchio ricorda da vicino quello dell'azienda guidata da Howard Schultz. La corte ha ordinato alla società cinese di pagare 500mila yuan o 61.900 dollari al gruppo americano e di cambiare la propria ragione sociale.