Stasera arriva Bush, Parioli blindato

Con Villa Taverna off-limits scatta il piano di divieti in occasione della visita di tre giorni del presidente George W. Bush che questa sera arriva nella capitale. Intanto già sono arrivate le auto che verranno usate dal presidente degli Stati Uniti e dalla moglie Laura. Si tratta di una quindicina di vetture, tra cui due limousine. Le auto, che questo pomeriggio saranno portate nuovamente a Ciampino, in attesa dell’arrivo di Bush previsto tra le 17 e le 19, sono parcheggiate nella sede dell’ambasciata a via Veneto. Prima di muoversi verso il settore militare dello scalo aereo saranno ulteriormente controllate e ispezionate dagli artificieri della speciale squadra Usa.
Oltre alle vetture, sono già a Roma oltre un centinaio di agenti dell’USSS (United State Secret Service) che assieme alle forze dell’ordine italiane, Nocs, tiratori scelti, artificieri e unità cinofile, vigileranno sulla persona del presidente durante la sua permanenza nella Capitale. Come di consueto, l’arrivo del Boeing 747 Air Force One presidenziale sarà preceduto di qualche minuto da quello del gemello, l’Air Force Two. Sei itinerari assolutamente top-secret, sei alternative che verranno scelte e valutate all’ultimo momento per ogni spostamento. I sei itinerari sono considerati il «cuore» dell’intero dispositivo di sicurezza predisposto dalla questura e dall’intelligence della capitale. Intanto da ieri sera Villa Taverna, la residenza dell’ambasciatore americano dove soggiornerà Bush è blindata. Disposto il divieto di parcheggio, la deviazione dei bus, lo spostamento del parcheggio taxi e la sigillatura dei tombini. E poi artificieri, squadre antisabotaggio ed unità cinofile per controlli e bonifiche periodiche. Quella di Villa Taverna, ai Parioli, sarà quindi fino alla partenza del presidente degli Stati Uniti l’unica vera area off-limits della città.