Stasera al Conservatorio l'Accademia Morigi suona Wagner e Mendelssohn

Alle 21 alla sala Puccini si esibisce l'Accademia Strumentale Morigi diretta dal Maestro Matthieu Mantanus. L'ingresso è gratuito, il programma della serata comprende «L'Idilio di Sigfrido» e il «Concerto in re minore»

Questa sera (lunedì 28 febbraio) al conservatorio di Milano "G. Verdi" si esibisce il meglio della musica classica amatoriale milanese. Alle 21, infatti, alla sala Puccini si esibisce l'Accademia Strumentale Morigi diretta dal Maestro Matthieu Mantanus. L'ingresso è gratuito e il programma della serata comprende «L'Idilio di Sigfrido» di Richard Wagner, e il «Concerto in re minore» di Mendelssohn, pezzi adatti ad essere suonati alla perfezione in "famiglia". «L'idilio» è una delle rare composizioni wagneriane eseguite al di fuori dei musik-dramen e a carattere privato: è un brano per piccola orchestra scritto in occasione del compleanno della moglie Cosima e del figlio Siegfried. «Il concerto in re minore» di Felix Mendhelson appartiene ai primi lavori del compositore per violino e archi, scritto nel 1822 (Mendelssohn aveva appena 13 anni) era destinato alle soirées musicali che si organizzavano tutti i sabati nella ricca e accogliente casa berlinese del compositore per dilettare i familiari e gli amici. Il repertorio ideale per L'Accademia Morigi Nata a Milano da un nucleo di musicisti amatori che si ritrovavano in via Morigi per suonare. L'accademia infatti si è sviluppata nell'ottica di fare scoprire "dall'interno" la musica a chi suona uno strumento ma non ne fa il proprio mestiere.
Nel febbraio del 2009, il gruppo si è già esibito per la Società dei Concerti di Milano nella sala Puccini del Conservatorio riscuotendo un grande successo.
Il gruppo viene seguito con grande passione dalla violinista e violista Laura Riccardi e dall'oboista Gianantonio Dehò.