Stasera il rosario anti-moschea

Nuova convocazione per la recita del rosario contro la costruzione della moschea a Cornigliano: l’appuntamento è per questa sera alle 20 in piazza Massena.
Da lì, secondo i programmi annunciati e confermati nelle ultime ore dai promotori, il gruppo si sposterà davanti alla statuina della Madonna Immacolata posta in via Coronata, proprio davanti al palazzo di proprietà della comunità islamica.
La notizia è stata diffusa dal club di Forza Italia «Modigliani», mentre, in una nota firmata dal coordinatore regionale del movimento Angelo Riccobaldi, anche la Federazione genovese di Forza Nuova fa sapere che prenderà parte all’iniziativa. Sarà presente, infine - fa sapere sempre Forza nuova - anche don Giulio Maria Tam, già candidato alle elezioni europee nella lista di Alessandra Mussolini.
«Dopo la richiesta della Digos genovese che ci chiedeva - sottolinea fra l’altro il presidente del club azzurro Modigliani, Luciano Silighini Garagnani - “la cortesia di spostare la data della manifestazione ad un altro giorno“ per meglio contrastare le minacce giunte da elementi eversivi di sinistra, abbiamo deciso di organizzare la manifestazione di preghiera dove affideremo alla Madonna i destini del quartiere di Cornigliano».
Aggiunge ancora Silighini Garagnani: «Per rispondere a don Valentino Porcile che ci accusava di usare la religione per fini politici, si è offerto di scendere in piazza al nostro fianco un padre gesuita, don Giulio Maria, che ufficializzerà il Rosario alla Madonna».
Con l’occasione il presidente del club Modigliani invita nuovamente il sindaco Marta Vincenzi a pronunciarsi con chiarezza sulla moschea e risponde al presidente del Centro culturale islamico Hussein Salah.
«Non mi permetterei di insegnare al signor Hussein cosa diceva Maometto - conclude Silighini Garagnani - e non voglio certo che lui si permetta di insegnare a me cosa diceva nostro Signore».