«Statali, più soldi a chi lavora di più»

Più soldi ai dipendenti pubblici che lavorano di più. È la ricetta a sorpresa del segretario della Cisl Raffaele Bonanni. «Anche nel pubblico va premiato il merito con stipendi legati alla produttività». Due gli obiettivi prioritari indicati dal leader cislino. Il primo è utilizzare il boom delle entrate per finanziare le grandi opere. Poi vanno incentivati anche i contratti aziendali e territoriali. Affondo anche contro il leader della Cgil Epifani: «Basta con questo clima da caccia alle streghe, così si crea il caos e si perde di vista la vera emergenza che è la crescita del Paese». Nuovo provvedimento del governo sui dipendenti pubblici corrotti: saranno licenziati.