Statali, sindacati verso lo sciopero

I sindacati del pubblico impiego hanno dichiarato lo stato di agitazione e hanno preannunciato per marzo «iniziative di lotta» tra cui uno sciopero di categoria per protestare contro la «mancanza di risposte serie e credibili» da parte del governo sulla riforma della pubblica amministrazione. Lo hanno riferito le segreterie di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e di Uil-Pa in una nota, spiegando anche di aver inviato una lettera all’esecutivo. I sindacati sottolineano come a oltre un mese di distanza dalla firma del memorandum con il governo «non sia stato fatto (ancora) nulla degli atti preliminari previsti». L’intesa fissava tra l’altro i punti fondamentali per l’attuazione della previdenza integrativa per i quasi due milioni di lavoratori del pubblico impiego, ma anche per l’avvio delle trattative per il rinnovo del contratto del settore. Il ministro del Lavoro Cesare Damiano ha garantito ieri che «il memorandum sarà attuato».