Stati Uniti Code e ritardi, a New York è caos

Nei grossi aeroporti americani come quello di New York è il caos, tra code interminabili, ritardi e bagagli smarriti. Il giro di vite sulla sicurezza è stato voluto dalla Transportation security administration, l’agenzia che si occupa della sicurezza negli aeroporti statunitensi, e dal dipartimento di sicurezza nazionale. Il rischio più che reale è che si cada nella psicosi e infatti le polemiche sul giro di vite non mancano. A lamentarsi sono soprattutto coloro che si spostano frequentemente in aereo per affari e che sono stati costretti già in questi giorni a lunghe code e conseguenti ritardi. In tilt gli aeroporti americani, presi d’assalto in questi giorni da migliaia di turisti che per le vacanze natalizie hanno scelto gli Stati Uniti. Le compagnie aeree, che temono un tracollo simile a quello che seguì gli attentati dell’11 settembre, hanno già chiesto che siano fissate regole ad hoc per evitare defezioni in massa da parte dei clienti. Gli Usa rispondono: «La sicurezza innanzitutto»