Stati Uniti Goldman Sachs stringe le regole sui superbonus

L’avvicinarsi della stagione dei bonus potrebbe tradursi in una nuova ondata di critiche sulle banche Usa. Goldman Sachs cerca di prevenire il problema modificando le regole del gioco: il cda ha deciso che compensi e bonus devono essere legati al raggiungimento di obiettivi di lungo termine senza eccessive prese di rischio. E ha introdotto la cosiddetta norma «freno» richiesta dall’ex responsbaile per i compensi delle società salvate dal governo, Kenneth Feinberg. La norma prevede che, in caso di intervento delle autorità a sostegno della banca, siano immediatamente fermati gli accordi sui compensi vigenti. Goldman è tra le prime ad accettarla, ma i suoi bonus 2010 saranno ancora pesanti.