Stati Uniti Ritrovate 22 milioni di mail dell’era Bush

Una valanga di mail fantasma, 22 milioni di messaggi elettronici «scomparsi» durante l’era Bush. Ora la Casa Bianca si è impegnata a ricostruire una parte di quei milioni di mail inviate dall’amministrazione Bush e andate perdute nonostante l’obbligo di conservazione. Un accordo è stato raggiunto con l’Archivio della sicurezza nazionale e l’associazione Citizens for Responsability and Ethics, i due gruppi che nel 2007 avevano denunciato la scomparsa delle mail spedite tra marzo 2003 e ottobre 2005, periodo cruciale per comprendere i retroscena della guerra in Irak.
I messaggi - spiega il «Washington post» - sono stati ritrovati grazie al difficile lavoro di esperti informatici, mentre la Casa Bianca ha messo a punto un sistema per garantire la conservazione di tutte le mail, come prescrive la legge. Non è chiaro se il contenuto sarà reso pubblico: tutte le mail finiranno negli archivi nazionali, ma molte rimarranno inaccessibili per ragioni di sicurezza.