Stati Uniti

L’introduzione della class action negli Usa risale al 1938. Fu rielaborata e nel ’66 vide la luce la Legge 23. Essa delinea i 4 requisiti della class action: il rilevante numero di persone che può riguardare, la comunanza delle situazioni giuridiche e di fatto da tutelare, la tipicità della situazione giuridica e l’adeguatezza della rappresentazione. Sono stati poi aggiunti emendamenti che riguardano i rapporti tra gli aderenti alla class action e la controparte e la possibilità di rinunciare da parte dei singoli.