«Lo Stato attende ancora i danni per Sme»

La presidenza del Consiglio dei ministri non ha ancora ricevuto la somma di un milione di euro stabilita dalla Corte d’appello di Milano con la sentenza Sme come risarcimento danni da parte degli imputati condannati. A rilevarlo è l’avvocato dello Stato Domenico Salvemini. Già la sentenza di primo grado aveva fissato a un milione di euro il risarcimento dovuto allo Stato, di cui una provvisionale immediatamente esecutiva di trecentomila euro. L’intera somma di un milione poi è diventata immediatamente esecutiva con la sentenza di secondo grado, emessa il 2 dicembre dello scorso anno.