Lo Stato compra le Porsche per i pentiti

I pentiti viaggiano in Cayenne. Blindate. È un piccolo giallo che coinvolge la polizia penitenziaria. La denuncia arriva dalla Cgil. Ci sono due Porsche in dotazione al Dap per il trasferimento dei collaboratori di giustizia, ma nessuno le usa mai. Restano ferme in garage. I dirigenti del Dap dicono: «Non ci risulta». Ma il parco auto comprende anche 36 Bmw 330i, acquistate in leasing nel 2006 per mille euro l’una al mese. Totale: 36mila rate mensili fino all’estinzione del saldo finale. Il costo complessivo è di 1 milione e 728mila euro. Queste auto di lusso però sono inutilizzate.