È stato ucciso da un infarto

È stato stroncato da un infarto, ma da piccolo ebbe un soffio al cuore che lo costrinse a un intervento chirurgico, G.C., il ragazzo di 16 anni morto venerdì in un campo di calcio mentre stava facendo un allenamento con la sua squadra. Lo ha stabilito l’autopsia. Gli accertamenti del magistrato, che sulla vicenda ha aperto un fascicolo ipotizzando il reato di omicidio colposo, si incentreranno ora sui medici che hanno rilasciato al giovane i certificati di idoneità fisica. Non è escluso, a questo punto, che dopo aver identificato tutti i medici che diedero via libera al minore per giocare al calcio il Pm disponga una consulenza e chieda a un cardiochirurgo e a un cardiologo di accertare se erano prevedibili conseguenze per il giovane alla luce dei precedenti problemi.