Lo Stato



Sono stato con lo Stato \[molto garbato,
il capo chinando rispettoso.
Non ho fucilato,
\[né impiccato lo Stato -
ma esso un tantino
\[ha impiccato me.

Dinanzi agli occhi freddi
\[dello Stato
parlo senza aspettare
\[un giusto tribunale:
non merito una simile
\[perfidia,
poiché perfido
\[non sono stato mai.

Stato, ho cercato di amarti.
Esserti utile
\[volevo seriamente,
ma sentivo che decisamente
\[mi logoravo,
se, come al bastone il cane,
\[ti ubbidivo.

Stato, tu servitorame,
\[signori, sempre
regno di lusinga, delazione,
\[ostilità.
Il senso della Patria
\[e il senso dello Stato
mai nell’uomo saranno
\[insieme fusi.