La statua del dissidente cinese (morto) terrorizza la Germania

Il corpo dell'artista cinese Ai Weiwei steso a terra in una galleria d'arte di una piccola città tedesca. L'illusione era perfetta e sono stati in tanti a spaventarsi e a chiamare la polizia.

Il corpo dell'artista dissidente cinese Ai Weiwei steso a terra in una galleria d'arte di una piccola città tedesca. L'illusione era perfetta e sono stati in tanti a spaventarsi e a chiamare la polizia. Ma si trattava solo di una statua realizzata da un altro artista cinese. È successo a Bad Ems, nella Renania Palatinato. «Diverse persone ci hanno chiamato - ha detto Peter Steger della locale stazione di polizia - durante i giorni della mostra». La scultura, a grandezza naturale ed estremamente realistica, mostra il dissidente steso a terra a faccia in giù sul pavimento della galleria, molto vicino alle grandi vetrine sulla strada. La statua, creata da He Xiangyu, vuole essere un omaggio al coraggio di Ai Weiwei nelle sue denunce sulla corruzione e la censura in Cina. Ai è stato in carcere per 81 giorni alcuni mesi fa senza un'accusa formale. Proprio oggi l'artista ha reso noto che le autorità gli hanno chiesto di pagare 1,7 milioni di euro per frode fiscale.