Stava fumando a letto Muore carbonizzato

Un uomo di 54 anni è morto carbonizzato nel suo letto la notte scorsa a Ronciglione (Viterbo). A innescare l’incendio è stato probabilmente un mozzicone di sigaretta caduto sulle lenzuola. La vittima, Giovanni De Angelis, che avrebbe avuto gravi problemi d’alcolismo, abitava in una piccola casa in via dell’Ospedale Vecchio, avuta in comodato d’uso dal Comune proprio a causa delle sue precarie condizioni economiche e psichiche. Separato dalla moglie, padre di due figli che vivono a Ravenna e con i quali non aveva più rapporti da anni, viveva con una piccola pensione integrata da contributi comunali.