Stavolta il corteo degli studenti ci costa 150mila euro

Vetrina della Banca Fideuram, corso di Porta Romana: uno dei 7mila partecipanti al corteo degli studenti, con il volto coperto da un cappuccio, colpisce due volte la vetrina dell’istituto di credito con una mazza mentre quattro clienti impauriti si chiudono nell’atrio dell’entrata. è questa l’immagine che rimarrà impressa dell’ultimo corteo studentesco. Una manifestazione che ha causato danni da 150mila euro.
Il vicesindaco Riccardo De Corato fa notare che muri e negozi imbrattati di tag e scritte ingiuriose ci costeranno circa 50mila euro (2 giovanissimi writers sono stati colti in flagrante dai vigili mentre imbrattavano il muro di uno stabile in via Victor Hugo, ndr) le strade ricoperte di rifiuti che dovranno essere ripulite 6mila euro, le vetrine spaccate a colpi di mazza 10mila euro, una sessantina di vigili impegnati per tutta la mattina lungo gli oltre tre chilometri di percorso 5mila euro e, infine, la deviazione di 20 linee del trasporto pubblico deviate 80 mila euro (comprese spese del personale, chilometri aggiuntivi e mezzi sostituivi impiegati da Atm).