Alla stazione Termini la sosta si paga due volte

La sosta alla stazione Termini si paga almeno due volte. La prima, all’arrivo, ai parcheggiatori abusivi che lo pretendono. La seconda, all’uscita, con il regolare tagliando che permette di andar via solo dopo l’inserimento nell’apposita macchinetta che alza la sbarra. A nulla servono le proteste dei cittadini. L’addetto alla biglietteria, situato davanti all’entrata centrale della stazione, risponde tra il serio e il sarcastico che non può fare nulla. E, soprattutto, che la polizia non può intervenire poiché «si tratta di persone che all’interno del parcheggio chiedono solo l’elemosina e questo non è vietato». I carabinieri si limitano a rispondere «verificheremo». Ma i parcheggiatori abusivi (almeno cinque) restano ogni giorno al loro posto.