Stazione in tilt, treni a singhiozzo

Il guasto agli impianti tecnici della rete è durato meno di un’ora (dalle 15 alle 15,55) ma i disagi per i pendolari sono proseguiti fino a sera. Giornata di ritardi e cancellazioni alla stazione di Milano Porta Garibaldi. Numerosissimi i pendolari bloccati, diretti a Monza, Como, Lecco, Domodossola e Bergamo. Alcuni treni per l’aeroporto di Malpensa sono stati cancellati, mentre il ritardo medio è stato di mezz’ora per ogni treno. Otto corse sono state del tutto soppresse, 3 convogli hanno subito soppressioni parziali e 4 hanno dovuto deviare il percorso. In sostanza, si sono registrate ripercussioni sul servizio fino alle ore 17 circa.
Trenord, in una nota, afferma di non avere responsabilità per il guasto che, di fatto, ha interrotto il sistema di segnalazione con la stazione Centrale. «I disagi dei pendolari lombardi - protesta il consigliere regionale del Pd Stefano Tosi - sono solo l’ultimo di una serie di disservizi registrati in queste settimane nelle stazioni lombarde. Il servizio offerto è insufficiente dal punto di vista qualitativo». Immediata la replica dell’assessore ai Trasporti Raffaele Cattaneo: «Tosi si accorge adesso che il servizio ha bisogno di essere migliorato? Noi lo diciamo da anni e stiamo consegnando fatti concreti che vanno in questa direzione: solo per fare l'ultimo esempio l'estensione delle linee S fino a Pavia».