Stefania Sandrelli arriva in ritardo

Sarà mattatrice al Politeama Genovese fino a domenica prossima l’attrice Stefania Sandrelli, protagonista insieme a Luciano Virgilio della pièce «Un’ora e mezza di ritardo» di Jean Dell e Gerard Sibleyras. La traduzione e l’adattamento teatrale sono di Michele Ainzara, mentre la ragia dello spettacolo è affidata a Piero Maccarinelli.
Giuliana e Vittorio sono una coppia felice: lui è un avvocato di grido, al servizio di clientela danarosa, lei è una donna di classe, tre figli e una nipotina arrivata da pochi giorni. Il cocktail di soldi, di successo e di unità familiare dovrebbe essere la ricetta ideale per una vita perfetta.
Una sera però, proprio nel momento in cui la coppia è pronta per andare a cena da amici, Giuliana si rifiuta di uscire di casa. Evidentemente il cocktail ha funzionato troppo bene, oppure ha esaurito il suo effetto: Giuliana decide di aprirsi al marito e di confessargli insicurezze e delusioni.
Inizialmente la malinconia viene attribuita alla recente promozione a nonna, ma l'illusione dura ben poco: la conversazione dei coniugi è presto dirottata su argomenti inattesi, su rivelazioni che li costringono a ritardare l'uscita di casa. È qui che comincia un intenso scambio di battute, spesso esilarante, dove il rapporto viene messo a dura prova.
Nel rispetto assoluto dello stile che li contraddistingue, Dell e Sibleyras infilano un'altra commedia spassosa, elegante nella conduzione dei dialoghi e raffinata nella descrizione dei personaggi.
Paradosso e colpi di scena non si fanno attendere e danno vita a una pièce sofisticata, terreno ideale per il confronto di due attori di rango. Di Stefania Sandrelli, oltre alle sue recenti apparizioni televisive di successo ricordiamo il debutto col regista Pietro Germi ed anche film girati con la regia di Tinto Brass.
Lo spettacolo andrà in scena fino a sabato alle ore 21, domenica alle ore 16.