Stefano Piro domani alla Sala Puccini

Stefano Piro non è un debuttante nel mondo della musica giovane, anche se debutta oggi come solista con l’album Notturno Rozz e domani sera tiene concerto nella Sala Puccini del Conservatorio alle 21. Piro è stato a lungo il leader dei Lythium, la band con cui ha partecipato al Festival di Sanremo del 2000 vincendo il premio della critica con il brano Noel; l’anno successivo il gruppo ha aperto i concerti di Vasco Rossi nel tour Stupido Hotel. Due anni dopo Piro ha deciso di abbandonare il pop rock per seguire la sua vocazione di cantautore. Da lì lo sviluppo di un percorso che ingloba rock, jazz, ballate intimiste e un pizzico di sperimentazione, ovvero l’anima del suo primo disco e del concerto di domani. L’artista suonerà i brani dell’album (che comprende pezzi dai sapori coloriti come L’amor del male, Suite di buona primavera, Lunar tango, Cade il petalo più bello). Con lui sul palco Edoardo De Angelis al violino, Marco Primavera alle tastiere, Alessandro Sicardi alla chitarra, Eric Cisbani e Luca Scansani alla batteria.