Steffi riprende la racchetta

«Nessuno ritorna volentieri nei luoghi dove ha sofferto», scriveva il favolista latino Fedro. Steffi Graf, oggi a 36 anni signora Agassi e madre di due bambini (4 e 2 anni), ha deciso che Fedro sbagliava. Dopo 22 titoli del grande slam in singolare, impugnerà nuovamente la racchetta nel «World Team Tennis», torneo a 12 squadre che comincerà il 24 luglio.
La tedesca, forse per rispetto al suo passato, non vuole parlare di rientro: «È difficile definirlo un ritorno con tutti gli impegni che ho nella mia quotidianeità di moglie e di madre, il tempo è un fattore importante, negli ultimi anni ho giocato molto poco ed è difficile mantenere la forma».
La carriera di Steffi: nel 1983 è la più giovane tennista a vincere una partita al Roland Garros, nel 1987 prevale in 45 match consecutivi, compresa la finale del Roland Garros, vinta in tre set su Martina Navratilova, diventando la numero uno del ranking mondiale, grazie a un gioco potente e al suo dritto. L’anno successivo è quello dei trionfi più clamorosi: vince a Melbourne, Parigi, Wimbledon, gli Us Open e l’oro olimpico di Seul.
Il ritiro dal circuito Wta è del 1999. «Ultimanente - continua Steffi - ho avuto a malapena l'occasione di giocare qualche set, magari con mio marito, anche se quest'anno ho potuto usare la racchetta con maggior frequenza rispetto al passato. Nelle ultime settimane mi sono addirittura allenata un po’, ma in precedenza si era trattato di sedute sporadiche. Ad ogni modo, il pensiero di tornare in campo mi rende molto nervosa».