La stessa mano per molte scritte

Non prendetemi per matta, non vado in giro a fotografare tutte le scritte che vedo vergate in giro per la città. È solo che alcune mi colpiscono più di altre. E a questo proposito ho notato, ma forse è solo una coincidenza, che quella apparsa nei giorni scorsi contro monsignor Bagnasco sul portone della cattedrale di San Lorenzo assomiglia un po’, per grafìa, a quelle, tante, che solitamente si vedono in giro e che vogliono impedire la realizzazione della Tav o del Terzo Valico.
Sarà magari solo una coincidenza, o una mia convinzione. Comunque ogni tanto vi mando qualche foto che ritengo curiosa.
Cari saluti
Antonietta Occhiocupo