Stessi prezzi e 1000 posti in meno

Federico Casabella

«La Samp è più bella dal vivo!». Questo lo slogan che la società di Corte Lambruschini ha scelto per lanciare la nuova campagna abbonamenti per il prossimo campionato. I due collaudati testimonial per convincere i tifosi a partecipare alle domeniche in blucerchiato del «Ferraris», saranno nuovamente Corrado Tedeschi e Maurizio Crozza, una sorta di porta fortuna per la Samp gestione Garrone visto che saranno per il quarto anno consecutivo i volti della campagna abbonamenti. Sarà martedì 28 giugno il primo giorno disponibile per rinnovare il proprio tagliando: i possessori dell'abbonamento avranno diritto di prelazione fino a venerdì 8 luglio compreso. La seconda fase della campagna abbonamenti prenderà il via mercoledì 13 luglio per terminare venerdì 19 agosto.
500 posti in meno conterrà la Gradinata Sud, una perdita dovuta ai seggiolini che compariranno nella parte bassa della gradinata e che porteranno via un numero di posti notevole. La Sampdoria non ha pensato a soluzioni «ad hoc» per i 500 tifosi che dovranno rinunciare al tagliando di Sud, l'unica agevolazione è la possibilità di scegliere il settore alternativo di preferenza già in fase di prelazione. Ai tifosi della gradinata che non vogliono perdere il posto, non resta che svegliarsi presto martedì mattina per fare la coda al Sampdoria Point o alle ricevitorie Lottomatica autorizzate. I prezzi rimangono invariati e la novità per la stagione 2005/06 è l'estensione dell'abbonamento rosa dalla tribuna superiore al settore distinti e lo scontatissimo tagliando per la Gradinata Nord che però non comprende la partita casalinga contro il Genoa (riservata ai tifosi rossoblu). Stessi i prezzi delle passate stagioni: Gradinata Sud 200 euro (85 il ridotto), Gradinata Nord 170 (65), Distinti numerati e Tribuna superiore numerata 300 (120), Distinti numerati rosa e Tribuna superiore rosa 150, Tribuna inferiore numerata 1.000 (350).
Fronte mercato: le trattative con l'Atalanta per la definizione della partenza di Doni, degli arrivi di Sala e Marcolini e delle comproprietà di Pagano e Colombo dovrebbero comunque già essere definite entro la settimana. Ma la notizia che ha movimentato la giornata di ieri è la clamorosa uscita di Silvano Martina, il procuratore di Fabio Bazzani, che ha dichiarato al portale goal.com che l'attaccante bolognese si fermerà a Genova. Secondo Martina, infatti, non ci sono le condizioni giuste per vedere Bazzani vestire una maglia diversa dal blucerchiato il prossimo anno: «La Sampdoria non può lasciare andare per poco un giocatore delle sue qualità per poi spendere soldi per averne un altro magari meno forte. Certo se ci fosse una soluzione interessante la valuteremo volentieri, altrimenti restiamo alla Sampdoria, ci sono ancora 2 anni di contratto». Una dichiarazione questa, che smentisce gli interessamenti di Milan e Stoccarda paventate nei giorni scorsi.