Lo stile dell’auto in tour con Lancia

L’ingresso è in una camera oscura. E lì, in fondo, una Lancia Fulvia Coupé. Bianca. Sullo sportello corrono le immagini di film che hanno visto protagonista la Lancia. Uno fra tutti: il celebre Sorpasso con Gassman. Comincia così la festa per celebrare i cento anni della Lancia. Una festa che è una mostra-evento parallelo al Salone del Mobile che coniuga auto e oggetti seguendo il comune filo rosso del design. La mostra «Lancia tour italian design» allestita all’Arco della Pace è stata ideata da Davide Rampello, presidente della Triennale e curata da Luca Molinari, direttore della scuola di design Naba. Per percorrere i 100 anni di storia italiana si parte su una Lambda Torpedo del 1925, per saltare poi sull’Aurelia B24 spider (1955), la Flaminia coupé (1965) per arrivare ai giorni nostri con la Lancia Ypsilon Momo design. Accanto ad ognuna «pezzi» d’autore come il calendario bilancia di Enzo Mari, la Cupola di Aldo Rossi, il Cubo di Bruno Munari.