Lo stilista Cavallini in Triennale Mostra, performance e un libro

Dopo una lunga attività nella moda, come disegnatore e produttore di calze da donna, Emilio Cavallini approda all’arte con una mostra inaugurata ieri in Triennale, dove rimarrà fino al 27 febbraio. È con il filo che Cavallini continua comunque a creare. Le sue composizioni si collocano a cavallo tra l’arte optical e geometrica. Sono fitti intrecci di fili di vari colori e dimensioni in cui l’occhio si perde. L’effetto viene amplificato da specchi che spesso sono posti sul retro. Per le sue opere Cavallini si è dedicato anche a studi di matematica e architettura. Nell’occasione, viene anche presentato un volume edito da Skira riassuntivo di tutta la sua opera.