StM e Intel: decolla l’intesa sulle memorie «Flash»

STMicroelectronics, Intel e il fondo di private equity Francisco Partners hanno concluso ieri formalmente l’accordo che ha dato vita a Numonyx, una società dove far confluire tutte le attività riguardanti le memorie Flash. La nuova società che ha un management indipendente diverrà dunque il più importante fornitore di memorie flash al mondo che sono impiegate soprattutto per fotocamere, videocamere, lettori Mp3 ma anche per pc. Dresdner Kleinwort ha però ridotto il target price di StM a 7,5 da 9 euro, confermando la raccomandazione «hold». Per gli analisti infatti la società ha concluso la joint venture garantendo i prestiti che le banche avevano concesso e quindi non ci saranno conseguenze positive sui conti. Ieri comunque le quotazioni di St, ai minimi da tempo, sono salite dell’1,7%.