Stm a picco (-7%) Corre Lottomatica

Chiusura in calo per Piazza Affari: ieri l’indice Ftse-Mib ha perso dell’1,06%, mantenendosi poco sopra la soglia dei 16mila punti dopo la cancellazione dell’Ecofin previsto oggi; in ripresa gli scambi a 1,9 miliardi di euro di controvalore. In negativo il bilancio delle banche: da Unicredit (-3,4%) a Intesa Sanpaolo (-1,47%), Mps (-1%) e Banco Popolare (-2,4%) mentre Generali (+0,4%) ha chiuso controcorrente insieme a Fonsai (+1,48%).
La trimestrale in frenata, con stime in calo sulle vendite di fine anno, ha dato poi il colpo di grazia a Stm (-7,4%), la peggiore tra i big del listino, complice il taglio della pagella da parte di Natixis.
Forte, invece, l’accelerazione di Lottomatica (+5,3%), spinta dagli analisti di Kepler e dal rialzo del prezzo obiettivo a 17,4 euro da parte del Crédit Suisse. Acquisti anche su Tenaris (+2,3%), Parmalat (+2,1%), Fiat Industrial (+2,2%) e Telecom (+1,4%), mentre ha chiuso cauta Fiat (+0,37%). Hanno prevalso invece gli ordini di vendita su Italcementi (-3,46%), Ansaldo Sts (-2,48%), Mediaset (-3%), Enel (-2%) ed Eni (-1%).