StM soffre in Borsa con Intel

Giornata pesante in Borsa per Stmicroelectronics (-4,2%) dopo che il colosso Usa dei chip Intel ha rivisto al ribasso le stime per il margine lordo del primo trimestre che passano dal 56% al 54% a causa del calo dei prezzi delle memorie flash. Ieri Intel ha perso circa il 2% e Goldman Sachs, Ubs e almeno altre 10 case d’investimento hanno già tagliato le loro stime per l’utile di Intel. Le stime su Intel hanno pesato su StM, che con il colosso dei chip statunitense dovrebbe presto chiudere un’intesa per la creazione di una joint venture per le memorie flash che si chiamerà Numonyx. Intanto ieri StM ha smentito possibili cambiamenti ai vertici della società. «Riguardo ad alcune indiscrezioni uscite circa un cambio di mangement - è scritto in un comunicato - il Consiglio di Sorveglianza della Società considera tali speculazioni prive di ogni fondamento».