StM tira il freno

Piazza Affari chiude la settimana in rialzo, con il Mibtel (più 0,62%) a nuovi massimi dal marzo 2000. Record anche per l’S&P/Mib (più 0,61%), al top dall’introduzione (giugno 2003). In progresso dello 0,37% l’All Stars. Tra i titoli in evidenza, Fiat (più 2,11% a 19,4810 euro), a nuovi massimi dal settembre del 2001, grazie ai buoni dati sulle immatricolazioni a marzo. Dopo l’incontro con la comunità finanziaria, scatto di Fondiaria Sai (più 4,27%), e bene anche l’azionista Premafin (più 2,94%). Scambi record per Telecom Italia (più 1,74%) anche per l’imminente stacco della cedola. Nell’energia positive Saipem (più 3,30) ed Eni (più 0,82%), più cauta Enel (più 0,22%). Tra i bancari cresce Intesa Sanpaolo (più 0,41%) alla vigilia della presentazione del piano d’impresa. Alitalia guadagna lo 0,9%, mentre frena StM (meno 0,74%), dopo il balzo di giovedì. In luce Impregilo (più 2,92%), nuovo sprint per Beghelli (più 8,93%).