Stoner davanti a tutti Elias: frattura al femore

Ancora Stoner: sul circuito di Assen, dove domani si correrà il Gp di Olanda, l’australiano della Ducati ha dominato la giornata di prove libere, chiudendo in testa sia nella sessione mattutina che in quella del pomeriggio. Il baby-fenomeno leader del mondiale ha preceduto De Puniet su Kawasaki e Hayden su Honda.
Staccato, per ora, Valentino Rossi, che ha chiuso la seconda sessione al quarto posto in 1’38’’48. Il campione pesarese, che ha sfoggiato la livrea celebrativa della Fiat 500, si dice ottimista: «Oggi non è andata male, la scelta delle gomme mi sembra buona. Spero solo che domani non piova». Disastroso invece l’inizio del weekend per gli altri italiani: undicesimo Capirossi (a 8 decimi dal compagno di squadra), sedicesimo Melandri.
Gran premio già finito per Toni Elias, che ha riportato la frattura del femore dopo una caduta in mattinata: ricoverato all’ospedale della città olandese, lo spagnolo del team Gresini Honda salterà probabilmente anche il Gp di Laguna Seca, in Usa. Davvero una persecuzione per Elias: lo scorso anno, sempre nelle libere di Assen, si era fratturato la clavicola.