Stop ad ambizioni di crescita su Endesa Italia

Asm Brescia si appresta a rinunciare alle sue ambizioni di crescita in Endesa Italia, ex genco controllata da Endesa di cui l’ex municipalizzata detiene il 20%: l’assenza di una clausola di change of control nei patti con il gruppo spagnolo su cui la tedesca E.On è uscita vincitrice impedirà infatti a Brescia di rivendicare, in tutto o in parte, la quota dell’80% in mano a Endesa. Il tema sarà affrontato dal cda di Asm lunedì prossimo, assieme a quello dei lavori di aggregazione tra Asm e Aem, con la strada della fusione per incorporazione, caldeggiata da Brescia, che prende sempre più quota.