"Stop all’Ecopass". Per tutti i milanesi via libera in centro

La Moratti annuncia che da ottobre verrà abolito il ticket. Gli incassi dei non residenti per sostituire le caldaie sporche

Ecopass gratuito per chi risiede a Milano. Ad annunciarlo, ieri sera, il sindaco Letizia Moratti. «La fase di sperimentazione è terminata - ha spiegato - I risultati sono stati raggiunti. L’inquinamento, il traffico e gli incidenti sono diminuiti». Mentre i i proventi ricavati dai non residenti che entreranno a Milano in auto, da destinare a un fondo per sostituire le «caldaie sporche» dei milanesi. Mentre Pisapia, attacca alla Moratti, «propone invece una tassa indiscriminata per tutte le categorie di veicoli privati e commerciali fino a 10 euro». Un annuncio che ha aperto la nuova fase della campagna elettorale che porterà al ballottaggio. Un tentativo, come ha preteso Paolo Glisenti tornato alla guida della comunicazione, di ricominciare a parlare dei problemi di Milano. Come, invece, non farà l’avversario ultrarosso Giuliano Pisapia che ha rifiutato il faccia a faccia in tivù davanti alle telecamere rai di Porta a porta. «Pisapia - reagisce lei - scappa quando si parla di cose concrete». Il veleno dell’altra volta? «Io sono pronta a chiedere scusa nel momento in cui c’è un confronto diretto sui programmi. I cittadini ne hanno diritto».
Ieri mattina, intanto, sono comparsi in tutta la città i nuovi manifesti. Soft e senza nessun riferimento ai centri sociali, per precisa scelta dello staff. «Forza Milano! Non lasciamo la nostra città in mano alla sinistra» è il testo. Mentre nel pomeriggio Glisenti si è incontrato con i responsabili dell’Atm per pianificare, ovviamente a pagamento, una «pesante» campagna di comunicazione su tram, bus e linee della metropolitana.