Stop a Macworld E la salute di Jobs spaventa la Borsa

Apple dice addio al suo evento più importante, il MacWorld di San Francisco, che dal 2010 non si terrà più mentre già nel prossimo gennaio il key note speech non sarà tenuto dal fondatore Steve Jobs, come da tradizione, ma del vicepresidente Phil Schiller. E questo è bastato per riaccendere le speculazioni sullo stato di salute di Jobs che quattro anni fa è stato operato di cancro al pancreas e nelle ultime apparizioni è parso piuttosto magro ed emaciato. Ovviamente l’abbandono dell’evento, dato che il web ha rimpiazzato le grandi fiere dove prima si presentavano le novità, spaventa molto meno della possibilità che Jobs possa stare di nuovo male. Ieri il titolo in Borsa ha sofferto -6,6%.