Stop a Sarajevo Punta su Russia e Turchia

Con l’avvio dell’orario invernale, dal primo novembre, Alitalia cancellerà dal network lo scalo di Sarajevo. Ci sarà più attenzione, invece, per Russia e Turchia: non verrà infatti ridotta, come solitamente previsto con il passaggio all’orario invernale, la frequenza dei voli da Roma Fiumicino per San Pietroburgo e Istanbul. A Malpensa verranno anche ridotti i collegamenti per Tel Aviv, da due giornalieri a uno solo: una scelta obbligata e normalmente prevista, nel periodo invernale, per problemi legati agli accordi sui diritti di volo. Con Tel Aviv restano operativi tutti i voli previsti con Roma Fiumicino. Ritocchi minimi al network, di impatto molto leggero anche sul ruolo di Malpensa. Anche la scelta di non volare più verso la Bosnia sarebbe il risultato di decisioni prese da tempo ed indipendentemente dagli obiettivi del piano «di sopravvivenza» definito dal presidente di Alitalia Maurizio Prato, che punta a rivedere il ruolo di secondo hub dell’aeroporto milanese. Un tema delicato, sul quale il governo si è impegnato a discuterne con enti locali e Regione Lombardia.