«Stop alla tv strumentale»

Bella e combattiva, Ayala Hasson è anchorwoman di punta di Channel One Television di Israele: ha il volto tirato di chi è reduce da settimane pesanti e da un'annata che, dal punto di vista professionale, ha dovuto affrontare molte crisi sul fronte della politica estera. «Per comunicare bene bisogna avere due capacità: pensare con la testa, non con la pancia, e far finta di trovarsi dall'altra parte», spiega. Tradotto significa attenersi ai fatti e rispettare anche chi la pensa diversamente da te: «Il dialogo tra il Mediterraneo e l'Europa deve liberarsi dell'uso strumentale, fatto da entrambe le sponde del mare, dei media, specie della televisione. In Israele seguiamo molto le tv europee e spesso siamo frustrati dalle semplificazioni: operare tra culture differenti non significa banalizzare, ma andare in profondità».