Stoppato il ricorso del Codacons contro Albertini e Formigoni

La Procura dispone l’archiviazione della denuncia del Codacons riguardo al superamento dei limiti di salvaguardia delle polveri sottili. Gli incartamenti denunziavano l’operato dell’ex sindaco Gabriele Albertini e del presidente della regione Roberto Formigoni, colpevoli - secondo l’associazione dei consumatori - di non aver preso provvedimenti sufficienti ad impedire il superamento dei limiti del Pm10. Infatti, ricorda il Codacons, nell’arco del 2005 i giorni di superamento di tali limiti sono stati 151 rispetto ai 35 permessi dall’Ue. La risposta del pm Grazia Colacicco, scagionerebbe sia il sindaco che la Regione: il primo non avrebbe competenze in materia, mentre la seconda avrebbe attuato il Piano di azione preposto dallo stesso decreto. Secondo il presidente della Codacons, «la Procura non ha considerato le nuove soglie entrate in vigore il 1° gennaio 2005, previste dalla direttiva europea, e ha ritenuto sufficiente la pura e semplice stesura di un piano, qualunque esso sia, indipendentemente da quanto serva a ridurre gli inquinanti». La diatriba, assicura il presidente, sarà posta dinanzi al Gip.