Storace fa guerra ai partigiani

A Roma è ancora scontro sulla memoria e sui morti. Il Pd cittadino e l’Anpi, l’associazione dei partigiani, attaccano il Comune su due fronti: la commemorazione dell’eccidio di Acca Larentia, il prossimo 7 gennaio, e la proposta di intitolare una strada della capitale a Giorgio Almirante. A ricordare che la violenza deve essere condannata in ogni caso e che le vittime dell’odio non hanno colore è Francesco Storace, che su Facebook scrive: «È vergognosa la nota dell’associazione partigiani che vorrebbe impedire la commemorazione dell’eccidio di Acca Larentia. Franco Bigonzetti, Francesco Ciavatta e Stefano Recchioni sono ricordati, oltre trent’anni dopo, perché la violenza non semini ancora lutti ed è oggettivamente scandalosa la pretesa di non doverli onorare. O l’odio antifascista serve ancora come passepartout per uccidere giovani di destra?». E su Almirante: «C’è un popolo che lo ama. Ancora».