La storia dell’arte attraverso i capolavori del Poldi Pezzoli

Trentanove quadri per raccontare un viaggio immaginario attraverso i secoli: tante sono le opere illustrate nel libro «Capolavori del Museo Poldi Pezzoli», presentato domani alle 18, nel Salone dell’Affresco del museo, in via Manzoni 12. Da «Ritratto di Dama» di Piero del Pollaiolo, alla «Deposizione» del Botticelli, fino all’«Imago Pietatis» di Giovanni Bellini e «Il Cavaliere» di Giovan Battista Moroni, ultimo acquisto del museo. Sono solo alcuni dei 286 dipinti che compongono la collezione del Poldi Pezzoli, scelti per il nuovo volume che sarà dedicato a Gian Alberto Dell’Acqua, già presidente della Fondazione artistica della casa-museo, recentemente scomparso. L’iniziativa rinnova la stima e la gratitudine del museo per il critico milanese, ma vuole anche segnare il ricordo e la testimonianza dei suoi appassionati e rigorosi studi sull’arte lombarda. E proprio allo storico sarà intitolata la prima saletta dei Lombardi, al primo piano del museo. Il volume, strutturato in schede didattiche, fotografie a colori e una bibliografia aggiornata, sarà in vendita a 15 euro anche in inglese, grazie al contributo del Rotary Club di Milano ovest. Alla presentazione di domani interverranno l’editore Umberto Allemandi, il direttore centrale «Musei e Cultura» del Comune Alessandra Mottola Molfino, l’ex presidente del Rotary Club Milano ovest, Ludovico Ragnotti, e il direttore del museo Poldi Pezzoli, Annalisa Zanni.